Mara. Autobiografia di un violoncello

Mara Autobiografia di un violoncello Uno dei pi preziosi violoncelli del mondo racconta la sua storia in prima persona Costruito nel da Antonio Stradivari a Cremona deve il suo nome al primo proprietario conosciuto Giovanni Mara

  • Title: Mara. Autobiografia di un violoncello
  • Author: Wolf Wondratschek Antonia Rovere
  • ISBN: 9788879287043
  • Page: 237
  • Format: Paperback
  • Uno dei pi preziosi violoncelli del mondo racconta la sua storia in prima persona Costruito nel 1711 da Antonio Stradivari a Cremona, deve il suo nome al primo proprietario conosciuto, Giovanni Mara, geniale ma alcolizzato, chelo vender per pagare i propri debiti e che Mozart aveva definito un violoncellista squallido Trascorsa buona parte dell Ottocento inInghilterrUno dei pi preziosi violoncelli del mondo racconta la sua storia in prima persona Costruito nel 1711 da Antonio Stradivari a Cremona, deve il suo nome al primo proprietario conosciuto, Giovanni Mara, geniale ma alcolizzato, chelo vender per pagare i propri debiti e che Mozart aveva definito un violoncellista squallido Trascorsa buona parte dell Ottocento inInghilterra, esibito in noiosi concerti da salotto, nel 1910 Mara si ritrova in Argentina dove, nel 1954, vive la sua peggiore disavventura, fungendo da scialuppa di salvataggio durante un naufragio Oggi, di propriet di un industriale tedesco e affidato al violoncellista austriaco Heinrich Schiff, ha un unico rimpianto che Mozart non abbia composto nulla per lui

    • [PDF] ↠ Unlimited ☆ Mara. Autobiografia di un violoncello : by Wolf Wondratschek Antonia Rovere ↠
      237 Wolf Wondratschek Antonia Rovere
    • thumbnail Title: [PDF] ↠ Unlimited ☆ Mara. Autobiografia di un violoncello : by Wolf Wondratschek Antonia Rovere ↠
      Posted by:Wolf Wondratschek Antonia Rovere
      Published :2019-01-02T12:36:36+00:00

    1 thought on “Mara. Autobiografia di un violoncello”

    1. L'autore mi ha attratto col tema: la vita di un violoncello Stradivari vista dai suoi "occhi" e raccontata con la sua "voce". Purtroppo le aspettative sono state deluse, dopo una prima parte di cronaca tutto sommato piacevole, scade in una ormai logora analisi della psiche dei musicisti.Un'occasione persa per descrivere le meraviglie dell'esecuzione strumentale immedesimandosi in chi, o meglio cosa, le vive in prima battuta. (Pun intended (: )(view spoiler)[La scena del famoso naufragio di quest [...]

    2. Recomendable sin duda. Uno de los mejores libros que he leído :)Quien narra la historia es el propio Mara, un Stradivarius de 1711!! Hasta me hizo llorar <3

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *